Messa in sicurezza strutture prefabbricate

In Italia in media ogni otto anni si verifica un terremoto con conseguenze gravi o catastrofiche. Per le Istituzioni questo comporta, oltre a dover fronteggiare continue emergenze e ricostruzioni, la necessità di elaborare una strategia di difesa dai terremoti. Le vigenti Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. del 14 gennaio 2008 entrato in vigore il 1° luglio 2009) hanno modificato il ruolo che la classificazione sismica aveva ai fini progettuali: in precedenza per ciascuna zona (e quindi per ogni territorio comunale) veniva fornito un valore di accelerazione di picco e quindi di spettro di risposta elastica da utilizzare per il calcolo delle azioni sismiche.
Attualmente invece per ogni costruzione ci si deve riferire ad un’accelerazione di riferimento “propria” individuata sulla base delle coordinate geografiche dell’area di progetto e in funzione della vita nominale dell’opera.
Il valore della pericolosità di base viene quindi definito in modo puntuale su di una maglia quadrata di 5 km di lato, ed è indipendente dai confini amministrativi. La classificazione sismica suddivisa per comuni viene quindi utilizzata unicamente a livello di gestione e pianificazione da parte degli enti preposti.
Per poter conoscere il comportamento di un edificio a seguito di un sisma, è fondamentale conoscerne le caratteristiche ed analizzarle con i parametri di calcolo attuali. Le strutture prefabbricate realizzate prima del 2008 sono in genere isostatiche con appoggi a secco senza nessun collegamento tra i vari elementi e di conseguenza sono particolarmente vulnerabili in caso di terremoto. È su questi edifici quindi che risulta utile un intervento di adeguamento o messa in sicurezza sismica.
Il parametro utilizzato per ottenere un determinato risultato è legato al valore di accelerazione massima che si vuole raggiungere. In mancanza di obblighi specifici (come nel caso dei comuni colpiti dal sisma in Emilia Romagna) è fondamentale individuare il grado di sicurezza che si vuole ottenere.

Ripristino facciate con isolamento a cappotto e rifacimento copertura. Edificio Residenziale.

Online bookmaker the UK http://whbonus.webs.com/ William Hill
Download Wordpress Templates